5 semplici controlli per capire se un porcellino d’india gode di buona salute

I porcellini d’india sono piccoli animali da compagnia ma sono anche una grande responsabilità. Segui i nostri consigli per mantenere cuccioli e adulti sani ed imparare a cogliere i segni di una malattia prima che diventino gravi.

I porcellini d’India nascondono molto bene la malattia e spesso i sintomi diventano evidenti solamente quando quest’ultima è in fase avanzata. Quando i porcellini d’India si ammalano, la loro salute può peggiorare MOLTO rapidamente: consulta immediatamente un veterinario, se noti che il tuo porcellino d’India è malato!

💚 Ecco 5 semplici modi per tenere d’occhio la salute delle tue cavie.

1 Controlli regolari del peso. 

È una buona regola pesare i tuoi porcellini d’india almeno una volta alla settimana. Essendo animali preda nascondono molto bene le malattie e un modo per rendersi conto se una cavia sta male è quello di controllarne il suo peso. Lievi variazioni di peso vanno bene, ma una drastica perdita di peso è generalmente un brutto segno.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Usa una bilancia da cucina su una superficie piana e stabile con sopra una ciotola su cui appoggiare il porcellino d’india o più semplicemente acquista una bilancia da cucina con contenitore incluso più utile e più sicura per pesare un porcellino d’india/cavia

Controlla la loro pipì e pupù. 

Controlla giornalmente le feci. Feci morbide, diarrea o assenza di feci sono sempre elementi da non sottovalutare. Controlla la pipì sulla gabbia o sul pavimento per vedere se ci sono macchie bianche gessose, indicazione che assumono troppo calcio  con loro dieta. Se la pipì è rossa potrebbe essere una cistite ma potrebbe anche aver mangiato troppa verdura pigmentata e per questo valuta la dieta dei giorni precedenti e tieni monitorato le prossime pipì.

3 Esami fisici.

Di tanto in tanto quando coccoli il tuo porcellino d’india, o semplicemente lo sollevi per portarlo fuori dalla gabbia, è una buona idea dargli una rapida occhiata generale.

  • Controlla la pelliccia per acari, pidocchi o improvvisa perdita di peli o crosticine, se così fosse non usare spray o pipette senza averlo fatto visitare da un veterinario . ⚠ Non fare il bagno al tuo il porcellino se l’epidermide è lesionata o presenta forfora/crosticine. Il tuo amico potrebbe essere affetto da qualche infezione micotica o problema parassitario e per questo deve essere prima visitato da un veterinario in quanto un bagno non corretto non è curativo e potrebbe peggiorare la situazione.
  • Controlla il naso che non vi sia segno di infezione o crosticine, e mentre sei lì controlla i denti per assicurarti che non siano troppo lunghi o rotti
  • Verificarne lo stato di igiene intima (specialmente nei  maschi).  
  • Controlla le zampine, devono essere sempre di un bel colore roseo per escludere l’inizio di pododermatite che in stadio iniziale si presenterebbe con cute arrossata e con i cuscinetti gonfi e spesso caldi e dolenti . Infine, assicurati che le unghie siano mantenute ragionevolmente corte.

 4 Osserva il loro comportamento.

Vale la pena dare un’occhiata a qualsiasi cambiamento sostanziale e inspiegabile nel comportamento dei porcellini. Se il tuo porcellino è meno attivo, o mangia di meno o dorme di più, può essere un segno che il tuo porcellino sia depresso o molto malato e dovresti consultare un veterinario. 

5 Ascolta.

I cambiamenti nei versi di un porcellino a volte possono indicare problemi respiratori. Fai attenzione che versetti , pigolii, starnuti diversi dal solito o mai sentiti possono essere un campanello d’allarme che qualcosa non va.

💚 Prendi l’abitudine di eseguire questi cinque semplici controlli  per avere porcellini molto più sani e felici!

Veterinario quando e come?

La prima cosa da fare quando si porta a casa uno o più porcellini  è di consultare il prima possibile un veterinario esperto di esotici per sapere con precisione il sesso  anche se già sessato dal negoziante o dall’amico “esperto”.
Spesso cuccioli e adulti vengono ceduti non correttamente sessati o troppo piccoli (peso minimo di un cucciolo svezzato 250/300g).
Nei negozi di animali  e in certi “allevamenti” i due sessi vengono tenuti nella stessa gabbia, il che significa che molta gente acquista esemplari già in gravidanza anche se sono ancora “piccoli”.

✅ Consulta sempre un veterinario esperto di esotici che abbia un’ottima conoscenza dei porcellini d’India per una prima visita di controllo anche se all’apparenza sembra tutto normale: il veterinario infatti potrà fare una scrupolosa visita per escludere problematiche congenite o gestionali.

Avrai così un punto di riferimento per le visite di routine e in caso di urgenze mediche.

E’ consigliabile una prima visita: qualche giorno dopo l’arrivo in casa.

Visite periodiche (ogni 6 mesi)

✅ Alla prima visita porta un campione di feci per effettuare un esame coprologico al fine di escludere parassiti intestinali. 

✅ La cavia va portata in ambulatorio in sicurezza all’interno di un trasportino, dentro al quale si può riporre un tappetino assorbente e qualche pezzetto di verdura. 

Troverai il veterinario esperto in esotici o animali non convenzionali della tua zona con una rapida ricerca on line.

LA SALUTE in breve

La cavia non richiede vaccinazioni, ma non per questo devi trascurare di portarla periodicamente da un veterinario esperto in animali da compagnia non convenzionali per una visita di controllo, soprattutto subito dopo l’acquisto /adozione!

I principali sintomi di malessere che richiedono un’immediata visita veterinaria sono:

  • diarrea
  • difficoltà a mangiare o rifiuto di mangiare
  • assenza di feci
  • mento e gola imbrattati di saliva
  • difficoltà nel camminare
  • progressivo dimagrimento
  • scolo oculare o nasale
  • prurito intenso
  • comparsa di croste, aree prive di pelo o tumefazioni
  • apatia

Se la tua cavia presenta uno di questi sintomi consulta il veterinario il prima possibile perché le sue condizioni di salute possono peggiorare molto rapidamente e ogni ritardo può compromettere le possibilità di guarigione.

✅ Giocando regolarmente con un porcellino d’India toccandolo, osservandolo sotto e sopra potrai accorgerti se ci sono problemi di salute.

Più lo tocchi e più si fiderà di te, e ciò significa che se avrai  bisogno di medicarlo per lesioni o malattie, sarai in grado di trattarlo più facilmente senza stress.

🥬🥒🥦🥕Molte condizioni patologiche della cavia sono spesso legate ad una alimentazione scorretta, pertanto è di vitale importanza fornire un’alimentazione sana, completa ed equilibrata.

Voi conoscere o approfondire qual’è  l’alimentazione corretta per il tuo porcellino d’india( basta fare click qui).

Il possesso responsabile e la scelta consapevole nella gestione di un animale domestico devono essere supportate da una corretta informazione per i proprietari di animali.

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Cavie Borgo Padova non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

L’elenco riportato non è esaustivo e sostitutivo ai consigli di un veterinario esperto di esotici!

flower2xold
Cavie Borgo Padova 
Allevamento Amatoriale cavie di razza. Pet Quality e Show/Breeding Quality.
Veneto, provincia di Padova. Siamo a pochi km da Cittadella – Padova
Italy

 

Per essere aggiornati potete seguire le pagine del nostro allevamento su facebook e instagram, e visitare la sezione

Cuccioli Disponibili (basta fare clic per vedere le foto)Cavie Borgo Padova

 

Follow us for pictures, updates, & New born puppy announcements!!
flower2xold
Cavie Borgo Padova 
Allevamento Amatoriale cavie di razza. Pet Quality e Show/Breeding Quality.
Veneto, provincia di Padova. Siamo a pochi km da Cittadella – Padova
Italy
Ci riserviamo il diritto di non cedere i nostri cuccioli a nostro insindacabile giudizio.
Non troverai i nostri cuccioli in mercatini, mercati, bancarelle, negozi di animali.

L’elenco riportato non è esaustivo e sostitutivo ai consigli di un veterinario esperto di esotici!

Si chiama Porcellino d’india o cavia?

La cavia domestica (Cavia porcellus Pallas) e il comune porcellino d’india sono lo stesso buffo animaletto!

In ITALIA i comuni  porcellini d’india spesso vengono anche chiamati genericamente cavie peruviane. La cavia peruviana è in realtà una delle tante razze di porcellino d’india con un preciso standard.

Le varie razze di porcellini d’India si distinguono in base a caratteristiche e standard specifici: tra questi la lunghezza del manto è la caratteristica maggiormente evidente.

  1. Cavie a pelo lungo: cavia Peruviana | cavia Alpaca | cavia Sheltie |
  2. cavia Textel | cavia Luncarya | cavia Merino.
  3. Cavie a pelo cortocavia Americana ( English short hair )|English Crested | cavia US Teddy | cavia Rex.
  4. Cavia nuda : cavia Skinny  ( anche detto porcellino d’India senza pelo).

Che animali sono le cavie?

Il porcellino d’India (conosciuto anche come cavia) non è affatto un piccolo maialino, bensì un paffuto roditore da compagnia e  non ha nulla a che fare con l’India ma proviene dal Sud America, dove è stato addomesticato da millenni ed è impiegato anche come risorsa di sostentamento . I Porcellini d’india venivano utilizzati anche nei riti di guarigione praticati dai curanderus “si riteneva che le cavie avessero il potere di curare le persone malate, nel corso di tradizionali rituali di guarigione.”

Il suo nome comune (così come quello degli indiani d’America) riflette l’errata convinzione di Cristoforo Colombo e dei primi navigatori di aver raggiunto un angolo del continente asiatico. Insomma, l’errore si è tramandato e quello che dovremmo chiamare “porcellino d’Ecuador”, oppure “porcellino del Perù”, ha cambiato specie e paese! un errore storico che si è conservato nel tempo.

Tutt’oggi l’allevamento di “grosse cavie” (Cuy) come fonte di cibo è molto diffuso tra le popolazioni rurali andine del sud america.

Le cavie furono chiamate quwi nella lingue quechua e cuy (plurale cuyes) in spagnolo, in entrambi i casi richiamando in modo onomatopeico il loro verso più frequente (un cuiii cuiii prolungato). I commercianti olandesi e inglesi portarono le cavie nel vecchio continente, dove divennero rapidamente popolari come animali domestici esotici per ricchi europei.

I porcellini d’india diventarono in europa dei veri e propri “pet”, ossia piccoli animali da compagnia e si diffusero in ogni angolo del mondo diventando un’ambita creatura da compagnia. A lanciarne la “moda” fu addirittura la regina 👑  Elisabetta I nel 1500.

Sperimentazione animale 🐁🐇🐒👨‍🔬

Purtroppo dal XIX secolo sono entrate a far parte anche del mondo della ricerca, sottoposti troppo spesso a numerosi esperimenti in laboratori biologici e medici , con il nome di Cavie.

Perché li chiamiamo una cavie?

-LA PAROLA ‘CAVIA’
Il termine deriva da un vocabolo utilizzato probabilmente in una lingua precolombiana e che significa topo. (çaviá, saviá «topo»).

Perché li chiamiamo guinea pig?

-LA PAROLA ‘GUINEA’
Una teoria è che, quando le cavie venivano trasportate in Europa a bordo delle navi, la Guinea (sulla costa occidentale dell’Africa) rappresentava un punto di sosta lungo il percorso. È stato fuorviante pensare che provenissero da lì.

Un’altra teoria è  la parola “Guinea” derivi da un posto chiamato “Guiana” in Sud America, che è molto più probabilmente un luogo in cui trovare porcellini d’India .

Un malinteso comune è che le cavie sono state vendute per una ghinea (una vecchia moneta inglese, approssimativamente equivalente a quella della sterlina moderna (£ 1)). Non c’è davvero alcuna prova per questo e in effetti, la cavia era già chiamata “maiale della ghinea” almeno un centinaio di anni prima che la moneta esistesse!

-LA PAROLA ‘PIG’
La parola “maiale” deriva dal nome scientifico; Cavia porcellus, con “porcellus” in latino per “porcellino”. Mentre i porcellini d’India non sono in realtà collegati ai maiali, hanno alcuni tratti simili; il loro “wheek! wheek!” suoni per esempio, sono un po ‘come strilli di piccoli porcellini! Hanno anche una corporatura simile a quella dei maiali, con teste grandi, collo tozzo e corpo rotondo ed un grande appetito come i loro omonimi grandi!


Pare che nessuno da allora, nel mondo, si sia preoccupato del fatto che il porcellino d’india appartenga alla famiglia dei roditori e non a quella dei suini e che provenga  dal sud america: l’errore sulla specie, infatti, è comune a quasi tutte le lingue.

ALTRI NOMI NEL MONDO
Potresti anche sentire una cavia chiamata “CAVY“. Questo è il gruppo familiare a cui appartengono le cavie. Include altri roditori autoctoni del Sud America come il cugino grande delle cavie, il capibara, il più grande roditore del mondo che può arrivare a pesare fino a 65 kg!

Mentre nei paesi di lingua inglese si chiamano Guinea Pig , in tutto il mondo sono conosciuti con una miriade di altri nomi! Eccone alcuni:

  • MEERSCHWEINCHEN – GERMANIA
    Letteralmente significato ‘Little Sea Pigs’ (che nome carino!). Ciò risale ai tempi in cui le cavie venivano trasportate sulle navi come una fonte di carne fresca facile ed economica (un po meno carino! 😞).
  • COCHON D’INDE O COBAYE – FRANCIA
    ‘Cochon d’Inde’ si traduce in ‘Indian Pig’ e si pensa che sia un riferimento all’America piuttosto che all’India stessa. La parola “Cobaye” è usata più in riferimento a una cavia che viene usata nel test del prodotto (povero maiale!).
  • PORCELLINO D’INDIA – ITALIA
    Piuttosto come la traduzione francese e significa “Little Indian Pig”🐽🐖🐷 .
  • CAVIA O GUINEE BIGGETJE – PAESI BASSI
    La vecchia parola per cavia, “Guinees Biggetje”, si traduce in “Guinean Piglet”(semplicemente Maialino guineano)
  • MARSVIN – DANIMARCA
    “Marsvin” in danese significa sia “porcellino d’India” Può essere approssimativamente tradotto come “Ocean Pig” 🐖🚢 🌊.
  • PORQUINHO DA ÍNDIA – PORTOGALLO
    Significa “Little Pig of India”, ancora una volta riferimento all’India piuttosto che all’America 🐖.
  • CONEJILLO DE INDIAS O COBAYA – SPAGNA
    Conejillo de Indias si traduce come “Little Rabbit of the Indies” (chiaramente una crisi di identità😕).
  • ΙΝΔΙΚΑ ΧΟΙΡΙΔΙΑ- GRECIS
    Significa ‘Suino dell’india’.
  • FNIEK TA ‘L-INDI – MALTA
    Significa ‘Indian Rabbit’ (un pò di confusione!😕).
  • 豚鼠 – CINA
    Traducendo in “Pig Mouse” (che ha molto senso!😉).
  • #GP – LA GERAZIONE Z O POST-MILLENNIALS
    Hashtagh di Guinea Pig
  • PI – LA GENERAZIONE Z O POST-MILLENNIALS
    abbreviazione Italiana di Porcellino d’india 🤣 ( 📱💻)

cavia guinea pig e vari nomi-01

Arabic: khenziir elhend
Bulgarian: morsko svinche
Chinese: túnshǔ
Croatian: zamorac
Czech: morče
Danish: marsvin
Dutch: cavia
English: guinea pig
Esperanto: kobajo or kavio
Estonian: merisiga
Finnish: marsu
French: cochon d’Inde
German: meerschweinchen
Greek: to indikó choirídio
Hungarian: tengerimalac
Icelandic: naggris
Indonesian: tikus belanda
Irish: muc ghuine
Italiano: porcellino d’India o cavia 🇮🇹
Japanese: morumotto
Korean: ginipigeu
Latin: Cavia porcellus
Latvian: jūras cūciņa
Lithuanian: jūrᶙ kiaulytė
Norwegian: marsvin
Persian: khookche hendi
Polish: świnka morska
Portuguese: cobaia
Romanian: cobai
Russian: morskaya svinka
Serbian: morsko prase
Slovak: morski prašiček
Spanish (Europe): cobaya / cobayo
Spanish (South America): cuy
Swedish: marsvin
Turkish: kobay
Vietnamese: chuột lang
Welsh: mochyn cwta

I moderni allevatori Italiani per descrivere un porcellini d’india tendono ad utilizzare il termine “cavia” seguito dalla razza e dal colore, esempio:

  • Cavia, Peruviana, Black Self.
  • Cavia, US teddy, Chocolate / Red e White.
  • Cavia, Skinny,  Red / White.
  • Cavia, Americana,  Cream Self.

La cavia è di un solo colore? Se si, non importa di quale colore sia, è considerato un colore self.

In Italia la quasi totalità dei comuni  porcellini d’india in circolazione  sono cavie di razze miste o “meticcia” o “porcellini fantasia”  frutto di incroci mix ( spesso tra consanguinei)  e sono completamente privi di un origine precisa.

💚 Ogni porcellino d’india è unico con un suo carattere particolare e tutti sono fantastici, sono tutti da amare: Americane, US Teddy, porcellini d’india di tutte le razze e colori………che siano di razza o no!

Il nostro obbiettivo è quello di mantenere e migliorare le razze selezionate di porcellino d’india accoppiando esemplari delle migliori genealogie ed avendo cura della loro compatibilità: genetica, morfologica e caratteriale…. clicca qui e continua a leggere…

flower2xold
Cavie Borgo Padova 
Allevamento Amatoriale cavie di razza. Pet Quality e Show/Breeding Quality.
Veneto, provincia di Padova. Siamo a pochi km da Cittadella – Padova
Italy

Seguici su Facebook e Instagram @cavie_borgo_padova  per news e curiosità sui porcellini d’india e per vedere in anteprima le foto delle nuove cucciolate.

Follow us for pictures, updates, & New born puppy announcements!!

CAVIE BORGO PADOVA

flower2xold
Ci riserviamo il diritto di non cedere i nostri cuccioli a nostro insindacabile giudizio.
Non troverai i nostri cuccioli in mercatini, mercati, bancarelle, negozi di animali.

L’elenco riportato non è esaustivo e sostitutivo ai consigli di un veterinario esperto di esotici!

Cavia o Porcellino d’india…Qual è il vostro preferito?

L’indispensabile VITAMINA C per il nostro porcellino d’india

La cavia è l’unico dei roditori che, proprio come l’uomo, non è in grado di produrre la vitamina C

La vitamina C (o acido ascorbico) è un elemento essenziale per i porcellini d’india, come per noi esseri umani . La vitamina C è un potente antiossidante importante per il corretto funzionamento del sistema immunitario.

Il fabbisogno quotidiano per una cavia di 1000 gr. di peso è di 30 mg di vitamina C.

La carenza di vitamina C dà origine ad una grave patologia: lo scorbuto. I muscoli, le ossa ed i tessuti molli perdono consistenza per l’impossibilità dell’organismo di produrre collagene; i vari segni di malattia sono:

  • Difficoltà a camminare .
  • Poco appetito e perdita di peso .
  • Debolezza .
  • Dolore ai denti emorragie gengivali .
  • Problemi alla cute, pelo ruvido .
  • Gonfiore/rigidità alle articolazioni .
  • Secrezioni nasali .
  • Difficoltà a rimarginare le ferite .

Se non trattato, lo scorbuto porta al decesso dell’animale.

La cavia, così come l’uomo, non è in grado di sintetizzare da sola la vitamina C, che deve perciò essere assunta giornalmente con la dieta oppure con l’integrazione

  • Porcellini d’India adulti hanno bisogno di 10 mg / kg a 30 mg / kg al giorno di vitamina C.
  • Cavie malate o gravide hanno un fabbisogno maggiore di Vit. C minimo di 30 mg / kg al giorno.
  • La Vitamina C diluita in acqua non è raccomandata (la cavia potrebbe non bere sufficientemente).
  • E ‘possibile, ma dipende da tanti fattori,  che i porcellini d’india ricevano una adeguata fonte di vitamina C da verdure fresche e pellet addizionato di Vit. C stabilizzata.

NOTA: i multivitaminici non sono raccomandati. Quantità eccessive di vitamine liposolubili come la A e D possono causare seri problemi per la nostra cavia.

Dare verdure fresche e frutta è un buon modo per fornire al nostro porcellino d’India una fonte naturale di vitamina C.

La verdura principe della cavia è il PEPERONE, in particolare il rosso è quello più ricco di vitamina.

Utilizza solo pellet specifico per cavie arricchito con vitamina C stabilizzata

Normalmente una dieta ricca di verdura e frutta non causa carenze di VIT C. In casi particolari ( gravidanza, allattamento, malattia o convalescenza) è comunque opportuno provvedere ad un’integrazione diretta tramite Cebion (pediatrico, 3-5 gocce al giorno) e verdure particolarmente ricche di questa vitamina (peperoni, prezzemolo, cavolo…).

La  vitamina C si deteriora a contatto con l’aria tende a diminuire la sua concentrazione.
Anche la freschezza degli alimenti è fondamentale per la presenza di vitamina C. Quanto più tempo passa dalla raccolta del cibo al contenitore della nostra cavia, più la presenza di vitamina C diminuisce. La vit. c si deteriora molto velocemente e varia in base all’alimento, alla stagione ed al tipo di coltivazione ad esempio un peperone coltivato  in serra d’inverno  avrà meno vitamina c di un peperone del nostro orto in estate.

La vitamina C è comunque una vitamina che si assimila giornalmente, non si possono dare quantità maggiori per farla durare di più e anzi se ci sono frequenti sbalzi da quantità maggiori a minori questi possono causare problemi.

 

  • I 10 ALIMENTI PIU’ RICCHI DI VITAMINA C (mediamente presenti)
  • 1. Ribes 200 mg
  • 2. Peperoni 151 mg
  • 3. Broccoli e rucola 110 mg
  • 4. Kiwi 85 mg
  • 5. Cavoli di Bruxelles e foglie di Rapa 81 mg
  • 6. Cavolfiore 59 mg
  • 7. Fragole, clementine e spinaci 54 mg
  • 8. Arance 50 mg
  • 9. Cavolo cappuccio 47 mg
  • 10. Mandarini 42 mg

 

  • I 10 FRUTTI PIU’ RICCHI DI VITAMINA C
  • 1. Ribes 200 mg
  • 2. Kiwi 85 mg
  • 3. Fragole e clementine 54 mg
  • 4. Arance  50 mg
  • 5. Mandarini 42 mg
  • 6. Pompelmo 40 mg
  • 7. Melone 32 mg
  • 8. Lamponi 25 mg
  • 9. Kaki 23 mg
  • 10. More 19 mg

 

  • LE 10 VERDURE PIU’ RICCHE DI VITAMINA C
  • 1. Peperoni 151 mg
  • 2. Broccoli e rucola 110 mg
  • 3. Cavoli di Bruxelles e foglie di rapa 81 mg
  • 4. Cavolfiore 59 mg
  • 5. Spinaci 54 mg
  • 6. Cavolo cappuccio 47 mg
  • 7. Indivia 35 mg
  • 8. Sedano 32 mg
  • 9. Asparagi e bieta 24 mg
  • 10.  Pomodori 21 mg

Ecco una utile tabella il valore di vitamina C di verdure e frutta per il nostro porcellino d’India. Non dimenticare, solo perché è bassa la vitamina C non significa che non può essere somministrato quotidianamente,  alcuni  alimenti ricchi di vitamina C possono però essere troppo ricchi di zuccheri o calcio e devono essere somministrati in piccole dosi . Chiedi sempre al tuo veterinario esperto di esotici una consulenza sul bilanciamento dei nutrienti nella dieta del tuo piccolo amico.

Alta Vit C Buona Vit C Media Vit C Bassa Vit C
  • Peperoni rossi/ gialli 166 mg
  • Prezzemolo 133mg
  • Broccolo 89,2mg
  • Cavolini di Bruxelles 85 mg
  • Cavolo Rosso 57 mg

 

 

  • Kiwi 92,7
  • Fragole 58,8 mg
  • Arance 50 mg
  • Clementine 48,8 mg
  • Melone 36,7 mg
  • Dente di leone (tarassaco) 35mg
  • Patata dolce 25mg
  • Cicoria 24 mg
  • Spinaci 28,1mg
  • Cavolo verde 36,6mg
 

  • Coriandolo 27 mg
  • Pomodori 13,7 mg
  • Finocchio 12 mg
  • Indivia 6,5 mg
  • Lattuga (non iceburg) 9,2mg
  • Carote 5,9mg
  • Sedano 3,1 mg
  • Cetriolo 2,8 mg

In caso fosse necessario somministrare vitamina C extra, è consigliabile utilizzare il Cebion in gocce pediatrico, 3-4 gocce al giorno. La vitamina C si degrada velocemente è quindi consigliabile aggiungerla all’acqua da bere, ma somministrarla direttamente in bocca alla cavia, oppure su qualche  succulenta foglia di verdura. Le cavie sono furbe e si accorgono subito del “trucco” (anche se la vitamina C è praticamente insapore) è meglio fornire prima le foglie con la vitamina e poi tutto il resto della razione, altrimenti scarteranno le foglie “vitaminizzate”!!.

Attualmente noi di Cavie Borgo Padova non utilizziamo alcun tipo di integratore perchè le nostre cavie mangiano una sufficiente quantità di verdura con peperone ed erba fresca da soddisfare il fabbisogno giornaliero di vitamina C

La vitamina C viene quindi introdotta naturalmente offrendo vegetali che ne siano ricchi e in caso di carenza cronica, aggiungendone all’acqua da bere (metodo però poco preciso) o tramite appositi preparati (Cebion, GTN50C).

Se la Vitamina C viene aggiunta nell’acqua da bere, è importante sapere che se si utilizza acqua del rubinetto la presenza di cloro può rendere inattiva la vitamina. Inoltre, se vi sono più cavie alloggiate insieme o se vengono usati per l’acqua contenitori grandi, può essere difficile determinare quanta acqua stia bevendo e quindi quanta vitamina C stia assumendo ogni singolo animale. Per la naturale tendenza della vitamina ad inattivarsi all’esposizione alla luce, è consigliato utilizzare contenitori scuri. Per i beverini, è sufficiente avvolgerli con normale carta stagnola ad uso alimentare. Si consiglia di preparare una soluzione di 1 grammo di vitamina C disciolto in un litro d’acqua per il rabbocco dei beverini, e provvedere quotidianamente alla sostituzione totale dell’acqua (la soluzione preparata va rinnovata ogni giorno).

porcellini d'india vitamina c
Buona fonte di vitamina C è il peperone, che andrà fornito quotidianamente; gli agrumi come arance, mandarini, clementine solo in piccole dosi perché molto zuccherini e acidi .

I Peperoni vanno somministrati alle nostre cavie senza gambo verde e semimi. La quantità di vitamina C di questo alimento varia a seconda del suo colore: i peperoni gialli e quelli rossi ne contengono una maggiore concentrazione, 166 mg ogni 100 g. I peperoni verdi, invece, forniscono 127 mg di vitamina C per 100 g di peperone.

I peperoni possono essere maschi o femmine. Se la parte inferiore del peperone presenta 4 punte, è un peperone femmina,  se invece presenta solo 3 punte allora sono maschi.

I peperoni maschi hanno più semi all’interno e i peperoni femmina hanno un gusto molto più dolce.

La tabella dei vegetali

La seguente tabella mostra un elenco di vari vegetali e il contenuto in mg di vitamina C, Calcio e Fosforo in 100 grammi di ogni alimento. L’ordine dei vegetali nella tabella è in ordine decrescente, da quelli con maggiore contenuto in vitamina C a quelli che ne sono meno ricchi.

 

Vegetale/ Vitamina C/ Calcio /Fosforo

  • Peperoni rossi 190 /9 /19
  • Prezzemolo 133/ 138 /58
  • Cavolo 120 /135/ 56
  • Kiwi 98 /26 /40
  • Broccoli 93/ 48/ 66
  • Peperoni verdi 89 /9 /19
  • Cavolini di Bruxelles 85 /42/ 69
  • Cavolo rapa 62/ 24/46
  • Papaya 61 /24/ 5
  • Fragola 56 /14 /19
  • Arancia 53/ 40 /14
  • Limone 53 /26 /16
  • Cavolfiore 46 /22/ 44
  • Cavolo cinese 45/ 105 /37
  • Crescione 42 /11 /17
  • Pompelmo rosa e rosso 38 /12/ 8
  • Cavolo riccio 35/ 145 /10
  • Dente di leone (tarassaco) 35 /187 /66
  • Pompelmo giallo 33/ 12/ 8
  • Mandarino 31/ 14/ 12
  • Biete 30 /51 /46
  • Coste 30/ 51 /46
  • Spinaci 28/ 99/ 49
  • Lamponi 25 /22 /12
  • Cicoria 24 /100/ 47
  • Insalata romana 24 /36/ 45
  • More 21/ 32 /21
  • Rapa 21 /30 /27
  • Pomodoro 19/ 5 /24
  • Cornetti (fagiolini) 16 /37 /38
  • Zucchine 17/ 15 /38
  • Ananas 15 /7 /7
  • Mirtillo 13/ 7 /9
  • Asparago 13/ 21/ 56
  • Finocchi 12 /49/ 50
  • Albicocche 10 /14 /19
  • Anguria 10/ 8 /9
  • Prugna 9 /4 /10
  • Carote 9/27 /44
  • Banana 9 /6 /20
  • Zucca 9 /21 /44
  • Erba medica (germogli) 8/ 32/ 70
  • Lattuga 8 /32 /23
  • Caco 8 /8/ 17
  • Ciliegie 7 /15 /19
  • Sedano 7 /40/ 25
  • Pesca 7 /5/ 12
  • Scarola 7 /52/ 28
  • Mele (con buccia) 6 /7 /7
  • Barbabietole 5 /16/ 40
  • Pera 4 /11 /11
  • Uva passa 3 /49/ 97
  • Indivia Belga 3 /19/ 26

La cavia, come molti altri animali, stabilisce nelle prime fasi di vita le preferenze alimentari che manterrà poi anche da adulta, in base al cibo che trova a disposizione. Si tratta infatti di un roditore molto difficile nelle abitudini alimentari: se gli viene offerto un tipo di alimento che non ha imparato a conoscere da piccolo, lo può rifiutare. Pertanto è consigliabile offrire alla giovane cavia una varietà più ampia possibile di vegetali.

I cuccioli di Cavie Borgo Padova vengono abituati ,durante lo svezzamento, a tutta la verdura, frutta ed ortaggi che potranno mangiare da adulti.

Un cucciolo che durante lo svezzamento non assaggia con la mamma un determinato alimento difficilmente lo assumerà da adulto. Per questo alcune cavie non gradiscono i peperoni.

Se un porcellino d’india non mangia il peperone ecco qualche “trucchetto” per convincerlo a mangiarlo:

  • Se ha un compagno che mangia il peperone sei a metà dell’opera perchè per imitazione lo assaggerà!
  • Taglia il peperone in modi diversi, probabilmente gli verrà voglia di assaggiarlo!
  • Prova i vari colori ( peperone rosso, verde, giallo).
  • Lascia il peperone nella ciotola di prima mattina e non dargli altro per un pasto (fieno ed acqua sempre disponibili), prima o poi per curiosità o per “fame” l’assaggerà.
  • Strofina un po di succo di peperone sulla sua verdura preferita.

Prova a proporre il peperone per un periodo, con costanza e poi a distanza di tempo ( a volte le preferenze cambiano) ma se proprio non ne vuole sapere, ci sono altri alimenti con un discreto contenuto di vitamina C, e c’è il Cebion.

L’elenco riportato non è esaustivo e sostitutivo ai consigli di un veterinario esperto di esotici!

Il possesso responsabile e la scelta consapevole nella gestione di un animale domestico devono essere supportate da una corretta informazione per i proprietari di animali

ℹ Clicca qui sapere cosa serve ad un porcellino d’india / cavia , prima che arrivi a casa.

Si garantisce assistenza post cessione e consulenza qualificata sulla gestione, alimentazione ed interazione del cucciolo : la possibilità di questo rapporto continuativo nel tempo è sempre considerato molto utile e apprezzato dai  nuovi proprietari  dei nostri cuccioli. In questo modo possiamo assicurarci che le nuove famiglie abbiano tutte le informazioni per essere dei buoni proprietari responsabili con il loro porcellino d’india.

flower2xold
Cavie Borgo Padova 
Allevamento Amatoriale cavie di razza. Pet Quality e Show/Breeding Quality.
Veneto, provincia di Padova.
Siamo a pochi km da Cittadella – Padova
Italy

Seguici su Facebook e Instagram @cavie_borgo_padova  per news e curiosità sui porcellini d’india e per vedere in anteprima le foto delle nuove cucciolate.

👍“LIKE” 

📸“FOLLOW“

💌 Email: ✎ CONTACT ME

Follow us for pictures, updates, & New born puppy announcements!!