Perchè NO alla convivenza di porcellini d’india Maschi e Femmine in 3 punti

Quando si parla di cavia e porcellino d’india si parla dello stesso animale.

I porcellini d’india sono dei piccoli roditori (ma non hanno la coda!) che stanno prendendo sempre più piede nelle nostre case. I Porcellini d’india sono animali gregari e non dovrebbero vivere da soli ma nelle nostre case maschi e femmine devono stare separati. Non si devono tenere nella stessa gabbia maschio e femmina  anche se “cuccioli” e  si dovranno separare ad un mese di vita.

Acquistare o adottare un porcellino d’india in coppia ma non maschio e femmina.

  • Per prima cosa gli accoppiamenti troppo precoci o frequenti possono causare debilitazione gravi nella femmina.
  • Secondo la femmina ha bisogno di tranquillità dopo il parto e non deve stare a contatto con il maschio. La mamma torna in calore subito dopo il parto (questione di ore!) e se non è stata preventivamente separata dal maschio rischia subito una nuova pericolosa gravidanza.
  • Terzo perchè in questo modo il padre si accoppierebbe poi con le figlie causando consanguineità.

Maschi e femmine vivono separati anche da cuccioli, non si acquistano coppie di cavie ma solo due maschi o due femmine, in questo modo possono vivere nello stesso recinto e non corrono rischi inutili.
Due maschi litigano?
Contrariamente a quanto si può pensare anche due maschi possono convivere serenamente sotto lo stesso tetto, dato che è solo la presenza di femmine all’interno del gruppo che può scatenare aspre rivalità tra i due. Gabbia o recinto di piccole dimensioni tendono a aggravare possibili conflitti tra i porcellini d’india.

Perchè prendere una cavia come Pet maschio ed una femmina per farsi compagnia e poi tenerli separati in due grandi gabbie perché altrimenti si riproducono in modo incontrollato? I maschi possono ingravidare nuovamente la femmina il giorno del parto e poco dopo le cucciole femmine. Le gravidanze consecutive sono incredibilmente difficili per le femmine e non sono salutari.
La consanguineità dei porcellini d’india aumenta la probabilità di morte della femmina e dei piccoli, nonché le probabilità di malattie o deformità dei cuccioli.

Alcuni cuccioli maschi di porcellino d’india sono in grado di accoppiarsi con la propria madre o sorelle già dopo tre settimane di vita con conseguenza di incroci pericolosi tra consanguinei ( inbreeding) e per questo i cuccioli maschi si devono separare a 4 settimane di vita da mamma e sorelle. 
Esistono già moltissimi porcellini d’India nati in questo modo che nessuno vuole e che finiranno RECUPERATI se sono fortunati dalle varie associazioni che si occupano di cavie abbandonate.

Lasciate a chi è esperto il compito di allevare dei porcellini d’India sani e non consanguinei (outcrossing) e dunque con un genealogico che ne attesti la discendenza e sottoponete per tempo gli esemplari maschi da compagnia, che vivranno poi con femmine, alla castrazione.

La cavia ha bisogno della compagnia di almeno un suo simile per vivere felice.
Un porcellino d’india che vive da solo, quando noi non ci siamo, sarà triste ed apatico.
  • SI ♀♀ a coppia di femmine o gruppetti di femminucce.
  • SI ♂♂ a maschi compatibili,  che non si sono mai accoppiati e senza la presenza di femmine. (due cuccioli maschietti o un adulto maschio con un cucciolo maschio)
  • NO♀♂ a maschio e femmina o gruppi misti di maschi con femmine. Un maschio sterilizzato potrà vivere con una o più femmine.

Un porcellino d’india solo?
La compagnia per una cavia si può prendere anche in un secondo tempo (con qualche accortezza per l’inserimento). L’importante è che il cucciolo/a non rimanga solo a vita.

Gli ambienti ristretti tendono a esacerbare possibili conflitti tra i porcellini d’india. Ogni cavia ha il suo carattere , la convivenza di più cavie è dunque da verificare e monitorare nel tempo.

Quando si prende un porcellino d’india come Pet bisogna informarsi e attuare le opportune separazioni tra i sessi per far si che non si riproducano in maniera incontrollata. 

La prima cosa da fare quando si porta a casa uno o più porcellini  è di consultare il prima possibile un veterinario esperto di esotici per sapere con precisione il sesso  anche se già sessato dal negoziante o dall’amico “esperto”.

Spesso cuccioli e adulti vengono ceduti non correttamente sessati o troppo piccoli (peso minimo di un cucciolo svezzato 250/300g).

Nei negozi di animali  e in certi “allevamenti” i due sessi vengono tenuti nella stessa gabbia, il che significa che molta gente acquista esemplari già in gravidanza anche se sono ancora “piccoli”.

✅ Consulta sempre un veterinario esperto di esotici che abbia un’ottima conoscenza dei porcellini d’India per una prima visita di controllo anche se all’apparenza sembra tutto normale: il veterinario infatti potrà fare una scrupolosa visita per escludere problematiche congenite o gestionali.

Avrai così un punto di riferimento per le visite di routine e in caso di urgenze mediche.

Consigliamo di NON fare accoppiare porcellini d’india dei quali non sia noto il pedigree (genealogico*) per non creare incroci pericolosi che potrebbero generare cuccioli deboli o lethal. Alcune razze come ad esempio le skinny sono più delicate e difficili da allevare e bisogna tener conto di alcuni parametri, anche genetici, per dare origine a prole sana e vigorosa.

*Genealogico cavie: Il Genealogico è un elenco completo degli ascendenti paterni e materni della cavia fino a diverse generazioni indietro . Riporta le caratteristiche degli antenati dell’animale dove tutti i soggetti elencati hanno in comune caratteristiche definite da una particolare categoria o razza , tenendo così traccia della sua linea di sangue.

due porcellini d'india in coppia
SI ad coppia di porcellini d’india ma non  NON  Maschio + Femmina

🌈 Pillole di benessere di Cavie Borgo Padova:

  1. Le femmine non devono essere accoppiate prima di 4 mesi (o quando il peso è di 600/700 g). Se una cavia non ha mai partorito prima, non va neppure accoppiata dopo i 7 mesi di età, perché in tal caso presenta la chiusura definitiva della sinfisi pubica (ossa del bacino); durante il parto il canale osseo non potrebbe allargarsi causando la morte della madre e dei piccoli se non si interviene con un taglio cesareo.
  2. Togliere il maschio dalla femmina gravida PRIMA del parto (appena si sospetta la gravidanza). La cavia femmina è fertile subito dopo il parto, non il giorno dopo… subito! ed una nuova gravidanza potrebbe esserle rischiosa. 
  3. Dividere per sessi i cuccioli non oltre i 30 giorni dalla nascita (anche le femmine cucciole sono fertili presto e una gravidanza troppo precoce tra consanguinei potrebbe essere rischiosa). 
  4. Un cucciolo correttamente svezzato deve pesare minimo 250/300 grammi. 🌈

L’elenco riportato non è esaustivo e sostitutivo ai consigli di un veterinario esperto di esotici!

Il possesso responsabile e la scelta consapevole nella gestione di un animale domestico devono essere supportate da una corretta informazione per i proprietari di animali.

Per qualsiasi dubbio sulla corretta gestione chiedimi pure!

Clicca qui per sapere come allevare i porcellini d’india da compagnia

Seguici  e clicca MI PIACE

su Facebook e Instagram 

per vedere le foto delle varie razze di porcellino d’india

@cavie_borgo_padova

flower2xold
Cavie Borgo Padova 
Allevamento Amatoriale cavie di razza. Pet Quality e Show/Breeding Quality.
Veneto, provincia di Padova ( siamo a pochi km da Cittadella – Padova )
Italy
INFO & PRENOTAZIONI 
Tramite email o telefono
E’ gradita una presentazione via email.
+39 3339408101 o all’indirizzo email caviepadova@gmail.com
Ci riserviamo il diritto di non cedere i nostri cuccioli a nostro insindacabile giudizio
Non troverai i nostri cuccioli in mercati, mercatini, bancarelle.
Non cediamo i nostri cuccioli a negozianti e rivenditori